Cerca

RSS

Login

 

Posts from novembre, 2013

THE TUBE EXPOSED 2: L’ANTRO DI JONA

nov 26

E’ uscito il secondo capitolo di The Tube Exposed, la serie horror più tosta del momento

Il primo capitolo di “The Tube Exposed”, intitolato “Il lupo”, di Luigi Brasili, ha allargato l’universo di “The Tube”, espandendo con personaggi e scenari nuovi quella che è la serie horror più tosta del momento, in vetta a tutte le classifica di vendita sui principali store online.

Mentre l’orda di zombie dilaga su ciò che resta del mondo, come abbiamo visto nei primi episodi di The Tube (con i racconti “Stazione 27” di Franco Forte, “La fame e l’inferno” di Ilaria Tuti e Carlo Vicenzi, “Giorno Zero” di Antonino Fazio e  e Alain Voudì e “Ceneri” di Ilaria Tuti), lasciandosi dietro una scia di devastazione in cui i pochi sopravvissuti se la cavano come possono, nel primo episodio di The Tube Exposed, “Il lupo”, una storia ambientata in gran parte sotto il livello dei binari e della banchina della stazione 27, narra di un gruppo di persone che vivono nelle gallerie e che, per coloro che abitano in superficie, sono invisibili come fantasmi. Ma quando il mondo di sopra incontra da vicino quello di sotto, possono scatenarsi eventi che nessuno dei due mondi avrebbe voluto conoscere…una squadra dei reparti speciali inviata in missione di soccorso scopre che gli zombie non sono che l’avanguardia di un pericolo ancora più subdolo, perché altrettanto letale e molto meno visibile. Che sia davvero l’inizio della fine per l’umanità come la conosciamo?

“The Tube” è una serie narrativa alimentata dai lettori stessi, che possono contribuirvi partecipando al contest letterario sul forum della Writers Magazine Italia (www.writersmagazine.it/forum). I migliori racconti, selezionati da Franco Forte, saranno pubblicati nella serie come capitoli indipendenti di “The Tube” o “The Tube Exposed”, e gli autori messi sotto contratto con pagamento a royalties sul numero di copie vendute.

Un’occasione unica per farsi pubblicare e raggiungere le vette delle classifiche, come accaduto per i precedenti capitoli della serie, che sono stati tutti primi in classifica fra gli ebook di genere horror e fantascienza di Amazon.

Chiunque può dare il proprio contributo scrivendo una storia che possa ampliare la saga più tosta del momento!

Sherlock Holmes e l’elemento sorpresa

nov 20

Esce in questi giorni il terzo volume della collana Baker Street Collection, con un’indagine che mette in luce le abilità di osservazione e deduzione del grande detective, e il suo scetticismo nei fenomeni paranormali. Si tratta di Sherlock Holmes e l’elemento sorpresa di  J. Andrew Taylor. La storia è stata approvata dalla Arthur Conan Doyle Estate.
Quando due guardie carcerarie vengono trovate decapitate nella campagna brulla intorno alla prigione di Wormwood Scrubs, l’ispettore Lestrade ricorre alle capacità eccezionali di Sherlock Holmes per stabilire come gli omicidi possano essere stati commessi in punti diversi, essendo quelle delle guardie uccise le uniche impronte ritrovate.  Con il Dottor Watson al suo fianco, Holmes parte per questa nuova indagine e svela misteri ancor più profondi; enigmi che metteranno alla prova non solo le abilità di osservazione e deduzione del detective, ma anche il suo scetticismo nei confronti dei fenomeni paranormali.

Sul tema dello scetticismo è anche il racconto apocrifo d’appendice scritto da Gianfranco Sherwood dal titolo L’avventura del demone cinese; una chicca da non perdere.

Il volume include un’introduzione a cura di Alessandra Calanchi.

 

J. Andrew Taylor è scrittore, batterista, marito, padre e libero pensatore.  È autore di due romanzi: E.V.P. e Sherlock Holmes and The Element of Surprise. Vive negli Stati Uniti a Kansas City, nel Missouri.

____________________________

Sherlock Holmes e l’elemento sorpresa
(Sherlock Holmes and The Element of Surprise)
di J. Andrew Taylor
pagg. 180
euro 14,50
Baker Street Collection n. 3
Delos Books

THE TUBE 4: CENERI

nov 19

Ecco il quarto capitolo di The Tube, la serie horror più tosta del momento…

Nei primi tre capitoli di “The Tube”, intitolati  rispettivamente “Stazione 27” (di Franco Forte), “La fame e l’inferno” (di Ilaria Tuti e Carlo Vicenzi ) e “Giorno Zero” di Antonino Fazio e Alain Voudì, siamo entrati in un mondo claustrofobico in cui all’improvviso tutto cambia e i morti cominciano a camminare sulla terra. Da martedì 19 novembre, con l’uscita del quarto capitolo della serie, “Ceneri” di Ilaria Tuti, l’universo di “The Tube” si espande con personaggi e scenari nuovi in cui fare addentrare il lettore.

Nella prima puntata, “Stazione 27”, ci troviamo nella metropolitana di una città non precisata. Il giovane Milo si trova a bordo di una carrozza, intento ad ammirare Marika, una biondina di cui è perdutamente innamorato. Quando finalmente si decide ad abbordarla, il treno si ferma e le porte si aprono sulla banchina della stazione 27. Quello che succede dopo pare un incubo, o una sequenza di fotogrammi sgranati da un film dell’orrore: creature barcollanti cercano di entrare nel vagone, scavalcando corpi insanguinati e massacrati. Milo si trova costretto ad affrontare delle creature terrificanti, degli zombie che cercano di aggredirli, dimostrando un coraggio che sorprende lui per primo. Ma deve combattere per sopravvivere, e per impedire che quei mostri facciano del male a Marika. Dopo aver combattuto con i morti viventi, Milo, insieme a un manipolo di passeggeri, si rinchiude in un vagone del treno. Con loro c’è il conducente, che fa partire il convoglio. Ma cosa troveranno alle prossime fermate? E perché la metropolitana sembra non raggiungere mai la stazione successiva?

Nel secondo capitolo di “The Tube”, “La fame e l’inferno”, mentre Milo, Marika e gli altri lottano per sopravvivere nel vagone della metropolitana che pare diretto verso il nulla, in superficie un nuovo personaggio si aggira fra i morti viventi: è Tea, una donna che custodisce un segreto terribile, che le logora l’anima. Lei è umana, ma quando la Fame la tormenta, si trasforma in qualcosa che forse è ancora più letale degli stessi zombie. Tea incontra altri sconosciuti nei sotterranei della metro, e quando vedono arrivare un treno, non sanno chi, o che cosa, incontreranno…

Mentre l’orda di non morti dilaga, lasciandosi dietro una scia di devastazione in cui i pochi sopravvissuti se la cavano come possono, nel terzo episodio di The Tube, “Giorno Zero”, una squadra dei reparti speciali inviata in missione di soccorso scopre che gli zombie non sono che l’avanguardia di un pericolo ancora più subdolo, perché altrettanto letale e molto meno visibile. Che sia davvero l’inizio della fine per l’umanità come la conosciamo?

Questo ciò che accade nelle prime tre puntate della serie. Adesso, con il quarto capitolo della saga, l’avventura dei nostri protagonisti continua, e si estende a situazioni e personaggi del tutto nuovi. Mentre Milo, Marika e gli altri sono nel vagone e cercano di stabilire un contatto con le creature, infatti, in superficie, nella città devastata, qualcuno sta rischiando la vita per raggiungere la metropolitana e scendere a cercare Milo: è Milagros, sua madre, decisa a ritrovarlo. Dovrà però affrontare qualcosa persino peggiore degli stessi zombie. Qualcosa di più affamato. E più veloce…

“The Tube” è una serie narrativa alimentata dai lettori stessi, che possono contribuirvi partecipando al contest letterario sul forum della Writers Magazine Italia (www.writersmagazine.it/forum). I migliori racconti, selezionati da Franco Forte, saranno pubblicati nella serie come capitoli indipendenti di “The Tube”, e gli autori messi sotto contratto con pagamento a royalties sul numero di copie vendute.

Un’occasione unica per farsi pubblicare e raggiungere le vette delle classifiche, come accaduto per i precedenti capitoli della serie, che sono stati tutti primi in classifica fra gli ebook di genere horror e fantascienza di Amazon.

Chiunque può dare il proprio contributo scrivendo una storia che possa ampliare la saga più tosta del momento!

In vendita sul Delos Store: http://www.delosstore.it/ebook/45001/ceneri/

In vendita su Amazon: http://www.amazon.it/Ceneri-The-Tube-Ilaria-Tuti-ebook/dp/B00GQK4WP2/ref=sr_1_35?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1384851303&sr=1-35&keywords=delos+digital

365 STORIE D’AMORE IN EBOOK

nov 15

E’ disponibile anche in formato digitale l’antologia della celebrata serie dei 365 racconti interamente dedicata alle storie d’amore…

Perché proprio 365 storie d’amore? Perché questo genere letterario è il solo che riesce a muoversi fra i vari sottogeneri della letteratura senza mai perdere la propria identità. Il romance è infatti declinato in decine di sfumature che contemplano escursioni nello storico, nel thriller, nella fantascienza, nell’erotico, nel fantasy e chi più ne ha più ne metta, pur mantenendo sempre la passione e i sentimenti saldamente in tolda di comando. Insomma, l’importante è che siano belle storie d’amore, dopodiché poco importa se ne sono protagonisti un pistolero e una bella ragazza all’epoca del far west o due viaggiatori dello spazio. E non importa nemmeno se i due innamorati sono entrambi uomini o entrambe donne, perché al lettore di romance piace esplorare tutte le possibili declinazione dell’amore, senza restare ingabbiati nel pregiudizio eterosessuale.
Un genere letterario, quindi, estremamente aperto e ricettivo, che offre grandi possibilità ai lettori ma anche agli scrittori, che possono sbizzarrirsi a descrivere storie d’amore e di passione all’interno dei sottogeneri a loro più congeniali.

365 autori. 365 racconti. 365 storie romantiche. La quarta antologia di Delos Books che fa seguito al clamoroso successo dei titoli precedenti, questa volta dedicata alle storie d’amore, è disponibile anche in ebook! Assolutamente da non perdere!

Ecco il link con la scheda al Delos Store: http://www.delosstore.it/ebook/44835/365-storie-d-amore/

E quello per l’acquisto su Amazon: http://www.amazon.it/Storie-damore-Atlantide-Franco-Forte-ebook/dp/B00G1SBRRK/ref=sr_1_1?s=digital-text&ie=UTF8&qid=1384523629&sr=1-1&keywords=365+storie+d%27amore

THE TUBE 3: GIORNO ZERO

nov 05

Esce per Delos Digital il terzo capitolo di The Tube, la serie horror più tosta del momento

Nei primi due capitoli di “The Tube”, intitolati  rispettivamente “Stazione 27” (di Franco Forte) e “La fame e l’inferno” (di Ilaria Tuti e Carlo Vicenzi ), siamo entrati in un mondo claustrofobico in cui all’improvviso tutto cambia e i morti cominciano a camminare sulla terra. Da martedì 5 novembre, con l’uscita del terzo capitolo della serie, “Giorno Zero” di Antonino Fazio e Alain Voudì, l’universo di “The Tube” si espande e trova nuovi, terrificanti scenari in cui far muovere i suoi protagonisti.

Nella prima puntata, “Stazione 27”, ci troviamo nella metropolitana di una città non precisata. Il giovane Milo si trova a bordo di una carrozza, intento ad ammirare Marika, una biondina di cui è perdutamente innamorato. Quando finalmente si decide ad abbordarla, il treno si ferma e le porte si aprono sulla banchina della stazione 27. Quello che succede dopo pare un incubo, o una sequenza di fotogrammi sgranati da un film dell’orrore: creature barcollanti cercano di entrare nel vagone, scavalcando corpi insanguinati e massacrati. Milo si trova costretto ad affrontare delle creature terrificanti, degli zombie che cercano di aggredirli, dimostrando un coraggio che sorprende lui per primo. Ma deve combattere per sopravvivere, e per impedire che quei mostri facciano del male a Marika. Dopo aver combattuto con i morti viventi, Milo, insieme a un manipolo di passeggeri, si rinchiude in un vagone del treno. Con loro c’è il conducente, che fa partire il convoglio. Ma cosa troveranno alle prossime fermate? E perché la metropolitana sembra non raggiungere mai la stazione successiva?

Nel secondo capitolo di “The Tube”, “La fame e l’inferno”, mentre Milo, Marika e gli altri lottano per sopravvivere nel vagone della metropolitana che pare diretto verso il nulla, in superficie un nuovo personaggio si aggira fra i morti viventi: è Tea, una donna che custodisce un segreto terribile, che le logora l’anima. Lei è umana, ma quando la Fame la tormenta, si trasforma in qualcosa che forse è ancora più letale degli stessi zombie. Tea incontra altri sconosciuti nei sotterranei della metro, e quando vedono arrivare un treno, non sanno chi, o che cosa, incontreranno…

Questo ciò che accade nelle prime due puntate della serie. Adesso, con il terzo capitolo della saga, “Giorno Zero”,  l’avventura dei nostri protagonisti continua, e si estende a situazioni e personaggi del tutto nuovi. Mentre l’orda di non morti dilaga, infatti, lasciandosi dietro una scia di devastazione in cui i pochi sopravvissuti se la cavano come possono, una squadra dei reparti speciali inviata in missione di soccorso scopre che gli zombie non sono che l’avanguardia di un pericolo ancora più subdolo, perché altrettanto letale e molto meno visibile. Che sia davvero l’inizio della fine per l’umanità come la conosciamo?

“The Tube” è una serie narrativa alimentata dai lettori stessi, che possono contribuirvi partecipando al contest letterario sul forum della Writers Magazine Italia (www.writersmagazine.it/forum). I migliori racconti, selezionati da Franco Forte, saranno pubblicati nella serie come capitoli indipendenti di “The Tube”, e gli autori messi sotto contratto con pagamento a royalties sul numero di copie vendute.

Un’occasione unica per farsi pubblicare e raggiungere le vette delle classifiche, come accaduto per i primi due capitoli della serie, che sono stati entrambi primi in classifica fra gli ebook di genere horror e fantascienza di Amazon.